30/06/16

(H) Amburger di pollo su crema di peperoni e lattuga

Gli (h)amburger mi piacciono molto sopra tutto di bovino ma dicono che il pollo è più leggero e siccome non mi piace tanto cerco di abbinarlo in modo che ci guadagni con il sapore.
In questi giorni cerco di cucinare tutto utilizzando i fuochi ed il microonde ma non il forno troppo caldo salvo la sporadica pioggia con grandine di sabato scorso. Avevo in casa quasi tutti gli ingredienti è bastato aggiungere il pollo e mi auguro che vi possa piacere se qualcuno lo proverà.

Ingredienti per 2 persone

1 petto di pollo intero
1 uovo (solo il tuorlo)
1 pò di mollica di pane bagnata
aromi freschi: rosmarino, maggiorana, prezzemolo, timo, basilico, erba cipollina
aromi secchi in polvere: coriandolo, curcuma
1 spicchio di aglio
1 peperone medio (io rosso)
5-6 foglie di lattuga grandi
olio - pepe - sale
1 cucchiaio di panna fresca oppure
2-3 cucchiai di latte con  1 cucchiaino di farina 


Procedimento
Prima di iniziare con il pollo pulite il peperone dai semi e filamenti (ricordate che sono i filamenti a dare la piccantezza non i semi), lavate la lattuga e tagliatela a pezzi grossolanamente. Il peperone lasciate le falde intere e fate cuocere tutto in acqua bollente fino a quando non sarà tenerissimo e pizzicando potete togliere anche la pellicina dopo cotto quando ancora caldi.
Tagliate il petto di pollo in tanti pezzetti e passateli nel frullatore ma per pochi istanti non deve diventare purea al caso tritate ancora a coltello. Se avete pazienta tritate tutto al coltello è la cosa migliore.  
Preparate tutti gli aromi indicati tritati se vi piacciono oppure togliete o aggiungete degli altri nelle seguenti proporzioni per fare in modo che i sapori forti non prevarichino: 1 pizzico di rosmarino, maggiorana, timo, 2 pizzichi di basilico, erba cipollina e prezzemolo. La punta di un cucchiaino di coriandolo e curcuma. Mescolate tutto assieme e aggiungete al pollo tritato, un pò di sale e pepe. 
Poi completate con il tuorlo assieme alla mollica di pane strizzata. Controllate i sapori se al caso ritenete di aggiungere ancora qualcosa altrimenti schiacciate dividendo l'impasto in due parti tra un piatto ed un coperchio della stessa misura a meno che non avete l'attrezzo per fare gli anburger. Io l'ho poi aggiuntato con le mani dandogli una forma ovale anziche la solita tonda. 
Ho unto con un pò di olio una padella larga, fate sfrigolare l'aglio intero se poi preferito toglierlo oppure passato nell'attrezzo per l'aglio e facendo attenzione che non scurisca aggiungete gli amburger fino a che non hanno preso un bel colore ed una meravigliosa crosticina da ambo i lati. 

In un contenitore alto adatto per il frullino ad immersione, tagliate i pezzi di peperone, la lattuga, aggiungete la panna fresca oppure il latte con un pò di farina, 1 cucchiaio d'olio e frullate fino a quando diventa una crema. Aggiungengete un pò di sale e pepe se vi piace.

Per impiattare, stendete la crema sul piatto e aggiungete l'amburger caldissimo e servite. (Ho un coppapasta a forma quasi di pesce cosi ho potuto dare questa forma al mio (h)amburger.



Noi accompagniamo sempresia i secondi che i primi piatti con una terrina colma di verdura mista cruda che a maritozzo piace tantissimo ma,  questa volta, ho fatto anche due patatine pseudo fritte, perchè prima lessate un pò e poi passate al "crisp" del microonde come si vede dall'immagine sotto con la nostra "padrona".



(scusate ho dimenticato di girarla ma quando me ne sono accorta l'originale era cancellato)


Buon appetito.


NOTA Affluente

  • Non piace solo a noi ma anche alla nostra "padrona" che approfittando di un attimo di distrazione a pensato di autoinvitarsi :D :D :D  Non appena ci a visti arrivare la grande fuga ed il ritorno sotto il tavolo per reclamare un pezzettino :) :)




  • Con l'albume leggermente sbattuto con un pò di sale ed un goccetto di acqua potete fare una frittatina e riempirla con un pezzetto di formaggio e condendola con un pò di questa salsa....squisito.




27/06/16

Insalata di pasta ......destrutturata ...

Carissimi amici pur avendo dei post di ricette pronti da tempo ho voluto condividere questo semplice piatto fatto questo sabato giornata caldissima non tanto per la temperatura ma sopra tutto per l'umidità pazzesca oltre il 70%.
Come avrete letto dai post precedenti ho l'uomo a casa con il piede in gesso per due settimane in attesa che il tendine di Achille disfatosi quasi completamente recuperi con la calcificazione. Le soluzioni erano due inclusa l'operazione che sarebbe stata molto dolorosa con i tempi di recupero molto lunghi anche 6-8 mesi.
Non ha necessità di fare maratone ne di giocare al calcio e quindi anche se la camminata non sarà cosi elastica almeno il tutto dura di meno con meno dolore. Certo rimanere a casa è un castigo ma almeno abbiamo uan bella terrazza che a sera è anche fresca per l'apporto di aria che mi arriva dall'altopiano che è proprio in linea d'aria di fronte a me: sto al 7° piano.
Passiamo alla ricetta:

Ingredienti per 4 persone
100 g di olive taggiasche o di leccino sciolte
1 cippolotto di Tropea fresco media grandezza
50 g di fior di cappero (togliete il gambo)
2 coste di sedano verde
4-5 peperoncini quelli piccoli colorati
100 g di "wurst" - (vedi immagine)  è un tipo di insaccato austriaco potete mettere salsicce vienna o simili


50 g di formaggio emmentaler
50 g di formaggio pecorino - ho usato quello di Pienza tagliato a scaglie
prezzemolo - timo fresco - aglio fresco 1 spicchio - sale - pepe -
olio evo
aceto di mele o misto con acete balsamico
250 g di pasta corta - ho usato le farfalle
una spruzzata di curry



Dall'alto per fare vedere il centro


Preparazione
Tagliate a listerelle o a piccoli quadrucci il formaggio, cipolla,sedano, peperoncini, l'insaccato da voi scelto lasciando intere le olive se piccole o tagliate a metà. Tritate il prezzemolo lasciandolo da parte ed il resto lo condite con olio, sale, pepe e l'aceto da voi preferito. Mescolate bene e lasciatelo in frigo.
Mettete dell'abbondante acqua leggermente salata a bollire e cuocete la pasta da voi scelta, scolate e raffreddatela soltanto sotto l'acqua corrente anche per fermare la cottura.

Condite la pasta, io farfalle, con olio evo, la spruzzata di curry ed il prezzemolo e mescolate.

In un piatto liscio grande aiutandovi con un coppa pasta che riempirete dell'insalata nel centro del piatto e tutt'attorno la corona di pasta e servite. Ciascuno potra mescolare il tutto oppure mangiare assieme ma lasciando separato. 

altra angolazione sempre pessime :(

E' un piatto semplice che si presta a tantissime varianti come sapore per la grande varietà di ingredienti di base che la compongono e possono variare a piacere.
L'insalata di pasta usualmente si mescola subito e si lascia in frigo per prendere sapore. Personalmente a me non piace tante preferisco sentire i due sapori separati seppur assieme.
Se devo fare pasta fredda mescolata come d'uso, mi piacciono i "risoni" come tipo di pasta che sono quelli grandi a differenza dei piccoli da brodo. Ho scoperto per taglio grande da una ricetta di Gordon Ramsey. Essendo compatti prendono il sapore del condimento ma allo stesso tempo mantengono la loro proprietà di sapore.



  • NOTA Affluente
  • Chiamo pasta destrutturata perchè non è stata mescolata ma è rimasta divisa dal condimento di base

26/06/16

Intermezzo domenicale !!! ... Il Lago Wörther (Wörthersee) - Carinzia (Austria) e la sua leggenda

Ho parlato moltissimo negli anni passati dell'Austria in particolare della Carinzia, regione la più vicina a dove vivo io Trieste. Ci sono 2 ore e mezza di viaggio con la macchina ed il doppio, dovendo andare piano, con agganciata la roulotte/caravan (non camper).
Il campeggio "Strandbad" è grandissimo e meraviglioso tutto al verde con prati e alberi e lo stabilimento balneare sul lago e proprio di fronte ci voglio 3 minuti per raggiungerlo (in costume e zoccoli).
Alcuni dati riguardo questo lago ed  alcune foto personali.

 le anitre-germani reali in riposo sulle scalette dello stabilimento senza paura

 In fondo lo scivolo divertimento di grandi e piccini ed i pontili lunghi 120 mt 
che si espandono sul lago dove si prende il sole

Il Wörther See o Wörthersee è il più grande lago della Carinzia in Austria. Con la sua forma allungata si snoda per 16,5 km traVillaco (Villach) e Klagenfurt con una larghezza massima di 1,5 km. A metà del lago si trovano alcune penisole che praticamente dividono il lago in due ampi bacini.
La riva nord del lago è maggiormente edificata e trafficata; quella sud è più tranquilla e naturale. I principali paesi che insistono sul lago sono:
        Velden -  all'estremità occidentale
Pörtschach - sulla riva nord
   Krumpendorf - sulla riva nord
 Maria Wörth - sulla riva sud

Sono tutti attrezzati per il turismo estivo balneare ed all'estremità orientale del lago si trova invece la periferia della città di Klagenfurt.

Il pittoresco paese di  Maria Wörth, che dà il nome al lago, si trova la collina Pyramidenkogel, che si eleva ad 850 m s.l.m. (rispetto ai 450 m del lago). Sulla sommità della collina è stata eretta una torre di osservazione di 54 m di altezza, con una piattaforma panoramica dalla quale si gode un'ampia vista del lago e dei monti circostanti.
Su questa collina è stata costruita ex nuova la torre panoramica quella attuale che vedrete nel filmato dalla quale si gode una vista favolosa. Io ci sono stata si ma nella vecchia struttura, la nuova non sono riuscita ancora a vederla per vari motivi sia di tempo climatico che problemi come quest'anno 2016 del piede di maritozzo.
Ad ogni modo vi lascio un video preso da YouTube e vi metto anche il link nel caso che il video sparisca :( :(




NOTA: 
Avevo già fatto un post sulla storia di questa Piramide quando la stessa nuova era in costruzione e la trovate QUI  è molto dettagliata con delle bellissime foto e sono sicura che vi farà piacere leggerle, è raccontata anche la storia di questa nuova e meravigliosa costruzione con tutte le sue innovazioni modernissimi sia di struttura che di materiali. Quest'anno gli amanti del "free climber" si posso gettare con il famoso ...elastico.. io non lo farei nemmeno se mi danno milioni :D

Parliamo ora della leggenda di come è nato il lago Wörthersee .....che vi racconto con le mie parole tradotto dalla storia che si trova sulle cartoline in vendita qui a Klagenfurt.

.......Si narra che dove si trova ora il lago esisteva una città ricca e prosperosa con gli abitanti ormai diventati rissosi, invidiosi, ecc. che non osservavano più le regole sopra tutto per il festeggiamento della Pasqua. Il giorno prima decisero di fare baldoria incuranti dell'avviso mediante le campane di chiudere questi festeggiamenti. 
Un omino chiamato "Dwarf" che viveva nella città, uscì dalla sua abitazione ammonendo gli abitanti sulla loro condotta in questa giornata pre-Pasquale e dicendo a loro di cessare subito tutti i festeggiamenti altrimenti sarebbero incorsi in una punizione. I cittadini non posero attenzione agli ammonimenti dell'omino e continuarono imperterriti nella loro baldoria. L'omino li riavvisò nuovamente che la punizione sarebbe stata data e sarebbe stata tremenda per tutti loro ma le sue parole furono accolte da schiamazzi e risate.
La cittadinanza non sapevano del potere dell'omino e questi, decise di punirli severamente aprendo il tappo ad una botte fatata piena d'acqua. Una volta aperto questo rubinetto l'acqua iniziò a sgorgare sempre di più fino a coprire e far affogare tutta la città ed i suoi abitanti e generando cosi il Wörthersee. 
La citta capoluogo della carinzia, Klagenfurt, ricorda l'episodio con la statua dell'omino "Dwarf" costruita nel 1965 da Heinz Goll e posta nella "Arthur-Lemisch-Platz con dinansi a se una vasca d'acqua dove tutti i visitatori vi gettano una moneta.. .........
Nota: 
"Dwarf" in italiano "Mime" si trova traccia di questo nanetto nell'opera di Wagner "Sigfrido" ed il racconto che merita essere letto lo trovate QUI 

Ho delle foto personali di questo omino fatto anni orsono che purtroppo non trovo e quindi vi metto la foto presa dal web


Mi auguro che il racconto e video incontrino la vostra approvazione.

Vi auguro buona domenica.


  • NOTA Affluente

  • Come avrete letto dai post precedenti le vacanze non sono andate bene e purtroppo il problema al tendine di achille dopo le analisi è risulto "rotto" non completamente è rimasto solo un "filino. Ora vediamo cosa dirà il medico e poi si deciderà cosa fare e speriamo che almeno l'estate non gli sia completamente rovinata che possa almeno godere di sole e mare che nel periodo vacanziero non era presente.
  • Vogliate quindi perdonarmi se in questa settimana ho postato poco ma tra le visite e le prove e il ritorno che porta sempre un caos e che ho dovuto purtroppo fare tutto da sola, il temo rimasto era veramente poco. Sono sicura della vostra comprensione e spero verso il fine settimana di organizzarmi e condividere qualcosa già da domani.
PS.
Un amico amante dei viaggi che mi legge si aspettava di trovare racconti su luoghi in Austria nello specifico in Carinzia che avrei visitato. Purtroppo a causa di  piede maritozzo non è stato possibile. Siccome il viaggio in Austria non è il primo vi metto dei link su post precedenti di varie cittadine austriache da noi visitate tutte carine e le foto sono mie  e forse sarà un piacere rivederle per tutti o vederle per la prima volta ai nuovi amici:

- Millstattersee, Spittal, Lienz, ecc. a questo LINK
- Salisburgo - LINK
- Klagenfurt estiva ed invernale LINK 



19/06/16

Intermezzo domenicale !!! "PICANHA" - codone ma brasiliano...due modi ma uno stesso taglio di carne

Come promessovi vi ricondivido anche la seconda parte riguardante il taglio "codone" usato in Austria per la Tafelspitz ma usato anche in Brasile in modo diverso per il loro "Picanha": un solo taglio unisce due continenti ma due sono i  modi di utilizzarli e cuocerli.
Quando mi leggerete io sono in viaggio di ...ritorno. Ad ogni modo pensandoci bene mi  posso ritenere fortunata perchè vivendo in una città di mare prolungo ..gratis ...le mie vacanze. Da casa mia con il bus cittadino posso raggiungere lo stabilimento balneare in circa 20 minuti o più dipende dal traffico perchè attraverso quasi tutta la città ma, il mezzo cittadino, mi porta fin davanti allo stabilimento e mi riporta al portone di casa mia.
Ce solo da sperare nel bel tempo non in un caldo infernale come l'anno scorso dovuto sopra tutto all'alta umidità a Trieste che fa sentire il caldo insopportabile perchè si sudaaaa... :( :(
Vi ringrazio della vostra pazienza e gentilezza di leggermi ed arrivederci al prossimo post .



Parte 2°: Due Stati e due Continenti lontani ma vicini per un pezzo di carne in comune...."Il Codone" (che non è la coda) - PICANHA

Ora la ricetta brasiliana del "codone" chiamato "Picanha" che è una delle parti principali della famosa grigliata brasiliana chiamata "Churrasco".
Come detto nel precedente post questa parte del manzo è la stessa che viene usata in Austria per il loro famoso piatto nazionale "Tafelspitz".
Considerando che il pezzo di codone è oltre un chilo, se mangiate solo questo credo che per 4-5 persone sia sufficiente.

L'immagine giusto per ricordare che il codone è il n. 13


Ingredienti per 4-5 persone
1 pezzo completo di codone
2-3 spiedini di ferro
sale -pepe- aglio
per accompagnare
Salsa  Chimichurri (cimiciurri)
Preparazione
Tagliare a fette dello spessore di circa 2 dita la carne ed infilzarla sullo spiedino come da foto senza salarla o ungerla d'olio in quanto sara la parte grassa che sciogliendosi manterrà il tutto morbido ovviamente senza bruciare.
Per ricordare l'aspetto

Nota la fetta piegata
Lo spiedino può anche essere cottoin padella anzichè sulla griglia ma dovrete usare dei spiedini di ferro o legno più piccoli infilando la fetta allo stesso modo ma singolarmente.
Quando è cotto prima di impiattare tagliate la parte grassa come vedete sulla seconda foto a destra (vi ho rimesso la sequenza del primo e dopo), poi salatela e se vi piace una macinata di pepe..
Come vedete è una cosa semplicissima.
Vi passo anche la ricetta della 
Salsa Chimichurri
Ingredienti
1 mazzetto di prezzemolo
1/2 mazzetto di coriandolo fresco (va bene anche quello surgelato)
6 spicchi di aglio
1 piccolo peperoncino
1 cucchiaino di sale quello integrale
1/2 cucchiaino di pepe macinato
1/4 di olio di oliva (meglio non l'Extra sapore troppo forte)
1 foglia di alloro
1 pò d'acqua
Preparazione
Tutti gli aromi vanno sminuzzati lo potete fare per semplificare anche con il frullatore meglio sarebbe nel mortaio assieme al sale e versando poco alla volta un filino d'olio.
Quando l'olio avrà incorporato tutti gli aromi bene bene assumendo anche un bellissimo colore verde, aggiungete un pò d'acqua e se il tutto non vi sembra amalgamato bene fate frullare pocchissimi secondi in modo che l'olio e l'acqua si addensino tra loro.
E' squisita per accompagnare qualsiasi tipo di carne o anche pesce grigliati o arrostiti.
L'insieme di aromi si possono trovare già pronti secchi basta aggiungere olio ecc. ma le istruzioni si trovano sulla confezione.
NOTA
Questa salsa originariamente dovrebbe rimanere al fresco per almeno due giorni prima di essere consumata ma nessuno ha tanto tempo per attendere a meno che non programmate tutto con un certo anticipo.
Non vi so dire se presso i macellai di vostra fiducia troverete esattamente questa parte del manzo ma al caso consigliatevi dicendo cosa volete fare e quindi ricevere almeno un pezzo sostitutivo ma adatto all'uso.


Buona giornata


PS.
Vi metto il link alla Prima Parte inerente al presente post QUI in modo che chi arriva al Secondo possa leggere cliccando al Primo. Grazie.





NOTA Affluente

Quest'anno il mese di giugno non è stato dei migliori anzi ed il campeggio ha avuto poche presenze salvo nei due periodi di ponte che però è stato anche guastato dal brutto tempo. Il sole, quando era presente, alzava le temperature anche fino 25-28 gradi per abbassarsi alla sera e mattino dovuto al clima continentale. Inoltre ogni giornata di pioggia le temperature precepitavano anche a 14 gradi e quindi alla notte le coperte di pile sono state molto apprezzate. Sono anni che vengo in questo campeggio enorme sul lago Woerther ma non è mai stato cosi vuoto come quest'anno. Speriamo che da adesso in poi tutto migliori in fondo, io le mie vacanze anche se il problema di maritozzo era doloroso, ce le siamo ugualmente godute. Io adoro vivere in campeggio a contatto con la natura e con le visite giornaliere dei mie amici "germani reali" il tempo nonostante la pioggia è passato veloce.



 Sono in attesa del pasto....:D :D


Buona domenica a tutti.
PS.
Come anticipo, la prossima domenica ci sarà un post sempre sull'Austria ma sulla leggenda di come è nato il Lago Woerther. L'ho scritto domenica 12 giugno, un pandemonio di pioggia e quindi mi è passato il tempo velocemente in ..vostra compagnia.
Grazie di leggermi ed arrivederci e ribuona domenica.

12/06/16

Intermezzo domenicale !!! ....Piatto nazionle "austriaco" : " TAFELSPITZ " e "PICANHA" in altro continente

Restiamo nel tema di carne e,  non essendo cambiato molto il contesto di quanto scritto 3 anni fa su questo piatto nazionale austriaco "Tafelspitz", ho pensato di riproporlo perchè ho notato che la ricondivisione di domenica scorsa per le "grigliate" a molte di voi ha fatto piacere sia rileggere ed ad altre leggere per la prima volta. Io adoro questo piatto che costaterete non trattasi del solito "bollito" ma il "bollito" cioè non inteso solo come un lesso fine a se stesso. Anche quest'anno come ogni anno vado a gustarmi nel mio posto preferito questo piatto che pur essendo come detto un piatto nazionale, tutti dovrebbero saperlo fare,  non sempre si trova quello perfetto. La carne deve sciogliersi in bocca senza bisogno o quasi di masticare.
La "grigliata" la trovate QUI  mentre ricondivido con un semplice "copia/incolla" questo il post del luglio 2013.
Grazie della vostra comprensione e come al solito spero di non annoiarvi.




Parte I° : Due Stati e due Continenti lontani ma vicini per un pezzo di carne in comune...."Il Codone" (che non è la coda) TAFELSPITZ

La "Tafelspitz" e il "Picanha" sono lo stesso taglio di carne usato in due modi diversi in due stati ma anche in due continenti diversi e molto distanti tra loro: l'Europa = Austria e l'America Latina = Brasile
La "Tafelspitz" è uno dei piatti emblema dell'Austria e viene considerato un piatto nazionale specialmente a Vienna ed era anche il piatto preferito dall'Imperatore Francesco Giuseppe.
Il "Picanha" viene usato come taglio ad altri pezzi di carne e salsiccie per la famosa grigliata brasiliana che si chiama "El Churrasco"

Queste è il taglio di carne che proviene da questa posizione del manzo e come vedete è magra con un filo di grasso che serve per mantenerla morbida durante la cottura

il taglio del "codone" è il numero 13 e qui vedete neglio ancora la posizione



Il pezzo di carne "Codone" viene utilizzato bollito e poi affettato in Austria mentre invece viene utilizzato esclusivamente per la grigliata in Brasile.
Austria
 


Brasile


La ricetta nella 2.a parte
In entrambi i casi il taglio di questa carne raggiunge un peso massimo di 1 kg - 1.1 kg. dalla forma trinagolare e su un lato è presente uno strato spesso alto circa 1 centimetro di grasso.
Le due ricette non sono complesse ne lunghe e quindi ritengo sia sufficiente che attraverso le foto che vi posto possiate senz'altro eseguire le due ricette.
Iniziamo con   il bollito come viene definito di "punta" che mi è stata data (appunti presi in diretta) da una simpaticissima chef di un note ristorante di Klagenfurt. Alcune foto sono mie altre datemi da amici del campeggio altri presi dal web.
TAFELSPITZ
Ingredienti per 4 persone
600 g di carne il "codone" o come lo chiama il vostro macellaio
3 litri di brodo (lo potete fare di dado o di ossa)
verdure quali carote arancioni, carote gialle, cipollotti


Preparazione
Cuocere a fuoco lento il pezzo di carne intero nel brodo preparato immergendo il pezzo quando questo bolle in modo che i pori della carne si chiudano mantenendo morbida. Lasciare cuocere il tutto piano piano per circa 90-120 minuti (1 ora e mezza - 2 ore ).
Tagliate le carote a rondelle non troppo sottili, pulite i cipollotti ed aggiungetele negli ultimi 10 minuti in quanto le verdure devono rimanere croccanti non disfarsi. Al caso le potete cuocere per una decina di minuti quando fate il brodo e poi aggiugerete tagliate a rondelle ma la carne sarà cotta.
Impiattare
La carne va tagliata a fette non tanto sottili nel senso delle fibre e lasciata immersa nel suo brodo.
Va servita nella pentola di cottura magari in una dai bordi più bassi ed ogni commensale si prende la fetta o le fette di carne assieme alle verdure.
A parte usualmente la carne viene accompagnata dal un salsa di mele e rafano chiamata
"Apfelkren" molto semplice da preparare.  
Cuocete 3 mele, lasciate raffreddare e frullate per ottenere una mousse alla quale aggiungerete 3 cucchiai di kren/rafano finemente tagliato (è una radice), sale e acete e mescolate bene.
Viene accompagnato anche da una salsa all'erba cipollina che vi passerò separatamente perchè è complessa.

PS.
Non vi so dire se presso i macellai di vostra fiducia troverete esattamente questa parte del manzo ma al caso consigliatevi dicendo cosa volete fare e quindi ricevere almeno un pezzo sostitutivo ma adatto all'uso.

§§§§§§§§§§§§§

Gli austriaci usano le portate uniche, ovvero i contorni sono inclusi nella pietanza principale (secondo) ordinato.

Il contorno qui sono le patate al forno che però in realta vengono fatte saltare in padella. Vengono usate le patate lessate il giorno prima in quanto sono più asciutte e compatte non devono essersi disfate, tagliarle sottili ed aggiunte in padella ove prima avete fatto dorare della cipolla finemente tagliata. Fate dorare le patate a fuoco lento, devono essere croccanti.

Continuare con l'altra ricetta e foto il post diverebbe troppo lungo e quindi lo passo al prossimo come continuazione...

to be continued ........
Grazie di avermi letta e vi assicuro che è buonissimo non è il solito bollito.
Vi auguro una buona giornata ed un buon inizio settimana.



  • Nota Affluente
Questa ricondivisione l'o preparata sabato 11 giugno visto il bruttissimo tempo è piacevole stare con voi. Maritozzo con il suo problema ormai da più di 10 giorni al tendine di Achille, sembra che qualcosa sia migliorato e pur con difficoltà e sempre dolorante è riuscito a camminare. Purtroppo anche per un conseguente strappo al muscolo/tendineo del polpaccio per la postura scoretta, la situazione è peggiorata. Le vacanze non sono state come previsto e ci siamo mossi poco perchè avrebbe sempre implicato delle camminate. 
Scusatemi se vi ripropongo post già condivisi ma essendo piatti nazionali sono sempre attuali.
Abbiamo ancora a questo momento una decina di giorni che preferisco non faccia fatica perchè ci sarà comunque molto da fare il venerdi 17 per disfare la veranda e sistemare con giochi di prestigio tutto nella roulotte/caravan. Mi sembra di essere una "prestigiatore" che con una "bacchetta magica" sistema in mille spazi piccoli cercando di inserire tutto al meglio che nulla si muova durante il viaggio. Ci vorranno circa 4-6 ore di lavoro per sistemare e pulire tutto ed ho bisogno quindi anche dell'uomo :D :D :D
Ciao a tutti e buona domenica.

  • La 2° parte riguardante il "Picanha" lo leggerete domenica prossima 19 giugno quando io sarò in viaggio per il ritorno a casa. 
Buona domenica e ciaoo a tutti.



05/06/16

Intermezzo Domenicale !!!! .....Tempo delle grigliate ..... Grillzeit in Austria

Non voglio annoiarvi ma ho pensato per domenica di ricondividere con voi un post del 2013 in quanto sempre attuale perchè qui in Austria cè la "Spargelzeit" : Il periodo degli asparagi e la " Grillzeit" ovvero le grigliate e nei centri commerciali (non esistono macellerie) vendono tutti i tipi di carne anche già marinata per le grigliate di cui austriaci, tedeschi e non solo (BBQ americano) ne vanno matti.
Ho pensato di riproporvi questo post visto anche come già sapete che la connessione non rimane fissa a lunghi periodi ma per un motivo o l'altro succede sempre qualcosa :( :(
Quindi, copia/incolla e spero che lo gradirete lo stesso perchè penso che molti non lo ricordano e altri forse non l'hanno mai letto.

Carissimi mi dovrete scusare ma prima di darvi un sacco di belle ricette e altro del mio mese di vacanza, devo iniziare dal grido universale estivo "Grillzeit" che si ode in ogni angolo e che gli austriaci ne vanno matti.
Per un popolo che nella verdura, frutta, cibi biologici fa la sua bandiera è cosa veramente inconcepibile come l'altra faccia della medaglia abbia risvolti carnivori veramente al massimo della...scusate "guduria" !!!!
No c'è giornale tra riviste, quotidiani o pubblicità su tutti i fronti che reclamizzano ogni cosa che serve per mangiare e cucinare ovvero fare le famose "grigliate". Questo "grido" si espande per tutta l'Austria con la Germania inclusa ma io mi limito a parlare della regione austriaca della "Carinzia" ove ho trascorso appunto le mie vacanze..
Cucine per fare le grigliate dalla più semplice ed a prezzo bassissimo alla più complessa con annessi e connessi che possono benissimo servire per sfamare un esercito.
Voi penserete e vi direte...ecchè ci vuole per fare una grigliata????? Lo dicevo pure io ma non è così.
Dietro la parola "grigliata" esiste uno "CHEF" e ci sono tornei a livello altissimoper diventare il  "RE della GRIGLIA" e siamo a livello internazionale (presenza anche italiana). Certo è un ambiente poco conosciuto ai molti e si possono incontrare solo freguentando locali specifici che offrono nel loro Menu - le famose grigliate speciali.
Questa foto l'ho tratta da una famosa rivista Essen&Trincken che reclamizza un altra testata come vedete molto specificat e dice..."La nuova collezione è arrivata!! e poi sotto la foto di un pezzo di carne dice "Tu lo vuoi....grigliami.......
Per fare una grigliate come si deve bisogna conoscere a fondo tutti i tagli del maiale, manzo e pollo in quanto non tutte le parti sono atte a questo tipo di cottura. Inoltre quasi sempre i tagli non vengono messi direttamente sulla griglia ma vanno prima marinati anche per 48 ore.
In Austria non esistono le macellerie, negozi di frutta e/o verdura, drogherie ma tutto si trova all'interno dei grandi Centri Commerciali ovvero "ShopCenter". Qui ci sono banchi enormi di carne in prevalenza maiale a quasi parità con il pollo, marginalmente si trova la carne di manzo e vitello e quest'ultima è quella preferita.
La carne è presnte sul banco già preparata in spiedini, medaglioni anche farciti con speck e/o prosciutto, steccati con il formaggio, bistecche con o senza osso il tutto abbimato a peperoni, zucchette, melanzane e cipolla  gia pronte per essere grigliate. Come detto sono quasi tutte già marinate ma anche fresche semplici senza trattamento.
Le riviste riportano anche sistemi e trucchi per fare una buona grigliata ed alle volte sono ii "RE della Griglia" dell'anno precedente che rilasciano con le interviste consigli e trucchi da seguire.
La grigliata non sempre viene fatta sulla brace (carbone) ma vengono usate anche le griglie alimentate dalle bombole gas (più o meno tutti hanno un giardino un pò come lo stile americano).
Non mancano le salsicce bianche di vitello o anche di maiale produzione sia austriaca che tedesca, oppure il sanguinaccio, i civapcici che sono di origine dell'est (slovenia ecc.) fatti di carne macinata mista con cipolla e aglio ed erbe (non sempre) alla quale viene data una forma cilindrica oppure anche quella di una polpetta (hamburger) molto largo ma sottile e viene mangiato accompagnato da cipolla fresca tagliata sottile.


Un piccolo esempio...moooolto piccolo l'ho fatto di nascosto da dei vicini in campeggio loro erano solo in...due ed anche anziani....dovrebbero mettersi a dieta ...ahahaha

Non vorrei dilungarmi troppo per non invadere alla prima occhiata l'intero post l'ho interrotto ma merita per quest'altra chicca!!!!! 
Parliamo del maialino da latte ovviamente la schiena completa con le coste (come da foto) che può oltre al forno normale essere cotto anche sul grill, sempre del forno è dovrà essere perfettamente "croccante" ovvero "knusprig"
Per farvi capire o preso delle foto da una rivista gratuita che viene regalata in uno di questi centri commerciali che ha all'interno un InterSpar o EuropaSpar intitolato GRILL-ZEIT.




Il maialino da latte ovvero la schiena completa con le coste viene arrotolato.
Un metodo (secondo me il migliore)
Dopo averlo arrotolato deve venire bagnato con uno strofinaccio pulito molto umido in tutte le sue parti. Poi senza alcuna copertura deve venire messo in frigorifero sul ripiano più freddo e lasciato li per parecchie ore meglio se tutta la notte prima di essere utilizzato.
Un paio di ore prima di metterlo sotto il grill del forno deve venire cosparso a mano di sale grosso in modo che questo assorba l'umidità raccolta nel frigo ma poi fara diventare croccantissima la prima parte.
Tracorse 2-3 ore dalla salatura, portare il forno ad una temperatura di 220-230° e porlo sottoil grillo provvedendo a girarlo in modo che diventi croccante in ogni sua parte.
Dopo che avete constatato la cottura e croccantezza del primo strato, abbassate la temperatura a 160-180° continuando la cottura allinterno fino alle coste in modo che si cuocia ma rimanga tenero e sugoso all'interno. Se avete un termometro da forno verificate che la carne non superi i 160°.
Questo metodo per ottenere una croccantezza da un bel pezzo di carne è valido non solo per il maialino con le coste ma anche per altre carni con coste o senza purchè trattasi di un pezzo consistente che poi sarà affettato.
Potete anche utilizzare questo sistema per dare una prima bustolata all'esterno, affettare e poi rifinire il pezzo tagliato sul grill per la grigliata anzichè in quello del forno.
In questo modo il pezzo di carne si impregna di una grande umidità e tolto dal frigo freddo posto sulla griglia caldissima pronta oppure nel forno ad una temperatura di 80-85 gradi che rende la prima parte croccante e poi pian piano avviene anche la cottura all'interno che secondo la grandezza deve durare da 2 ore e mezza a 3 ore, naturalmente controllando lo stato di cottura.
Questo tipo di cottura solo per raggiungere una croccantezza mi è stata spiegata da un campeggiatore super attrezzato per le grigliate e mi ha consigliato di prendere questa rivista che avrei trovato gratuita presso una Spar in modo che potessi documentare la spiegazione con delle foto.
Lui ha fatti delle bistecche sul tipo "fiorentina" da 1 kg di una croccantezza da leccarsi le dita ma non sono riuscita a fotografarlo perchè l'ha preparato senza preavviso a nessuno a cui poi l'ha offerto e quindi nessuno di noi era presente. Noi abbiamo poi portato la birra scura non sul tipo Guiness ma una "Augustin" che viene prodotta a Klagenfurt ma non imbottigliata.
Questo grill ed il pezzo di carne che viene affettato non è dell'amico campeggiatore ma è lo stesso che possiede lui

Spero di non avervi annoiati e sono a disposizione per qualsiasi domanda, posso sempre aver dimenticato qualcosa e quindi essere forse poso esauriente,
Ciaooo a tutti.



Nota Affluente
A questo LINK troverete delle salse sempre locali adatte per le grigliate io le ho gustate tutte e sono molto molto buone. Anch'io amo l'aglio, certo non sempre si può :) :) , ma un pò togliendo l'anima ed usando quello fresco in un contesto di alimenti si può coprire il sapore e l'odore..dopo.
Grazie per la pazienza di leggermi e scusare le ricondivisioni ma mi spiace lasciarvi senza nulla alla domenica forse trovate qualche spunto per la cena oppure per altre occasioni.
Un abbraccio e buona domenica.
Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole