11/12/17

COMUNICAZIONE : VINCITORI DEL MIO PRIMO GIVEAWAI PER I DUE COMPLEANNI

Non avevo intenzione di farvi leggere un ennesimo post per questi due compleanni, ma essendo trascorso più di un mese dal post "principale" è possibile che non tutti vadano a leggerlo anche se l'ho ribadito nel mio post del 9 dicembre.
Quindi vi comunico i nomei dei blog e autrici che sono stati estratti con il sistema Random e mi scuso, ma non ho avuto la possibilità di effettuare un video per farvi vedere "la girata" prima della selezione del numero,  ma vi do solo l'immagine screenshot finale

1° estratto Nr. 2 - Zampette in Pasta di Laura
Calendario con foto e sfondo


2° estratto Nr. 5 - Zibaldone Culinario di Elena
orologio analogico o digitale colore a scelta e foto di sfondo


3° estratto Nr. 7 - Merincucina di Marina 
una firma animata da inserire nei propri post 


Invito le vincitrici a prendere contatto diretto, per l'esecuzione dei gadget,  con l'amica  IOLE 

Vi ringrazio tutte per la partecipazione, alla prossima.

Buona settimana.


NOTA Affluente

Conoscendo il buon cuore e la gentilezza dell'amica IOLE sono sicura che se qualcuna delle amiche che vi hanno partecipato ma non sono state estratte e hanno il piacere di avere una dei gadget scelti - sempre personalizzati, possono mettersi in contatto diretto con lei che poi provvederà ad informarmi.
E' un omaggio che io faccio a questo mio primo Giveawai considerando anche - scusatemi la franchezza - che non siete molte altrimenti non credo che avrei potuto essere molto generosa. Infatti per questo motivo avevo deciso per 3 vincitrici perchè fino alla conclusione non avrei potuto sapere il numero esatto di partecipanti. Grazie a tutti ancora, buon lunedi e buona settimana.


10/12/17

Intermezzo Domenicale !!! ......« Walt Disney Concert Hall a Los Angeles »


Il Walt Disney Concert Hall


Il Wakt Disney Concert Hall nella Downtown di Los Angeles costruito sulla Bunker Hill è il quarto salone del Los Angeles Music Center.
E' utilizzato dalla Los Angeles Philarmonic Orchestra e la Corale di Los Angeles disponendo di 2265 posti a sedere realizzati da Pltrone Frau.
Anche questo edificio è stato disegnato da Frank O.Inter Gehry - che ha disegnato anche il Museo Guggenheim di Bilbao, ed è stato inaugurato nel 2003 e l'acustica è largamento considerata migliore del precedente usato per lo stesso scopo il  Dorothy Chandler Pavilion.
L'immagine di cui sopra e le info sono state tratte da WIKI.






Questo video rappresenta il tour virtuale ed un concerto alla Walt Disney Concert Hall. Come al solito sotto vi lascio il link diretto a YouTube perchè è possibile che il filmato sparisca dal blog e non ho mai capito il perchè....

Ci sono anche moltissime immagini dell'interno che ho trovato a questo LINK di cui vi metto un paio di immagini dell'interno della Hall, mentre il disegno della struttura fatta dall'architetto Gehry la vedrete meglio su Google immagini. Tutte le immagini sono state tratte dal sito di cui il link diretto dove potrete ammirare ancora altre meravigliose immagini di questa stupenda Hall.









Spero di aver trovato un altra piccola chicca, penso che chi è andato a Los Angeles e sia amante della musica probailmente l'avrà anche visitata.

Vi auguro buona domenica.


09/12/17

« OTTO Anni di blog... ma non li dimostra..... ancora !!! »

Oggi il mio blog compie 8 anni ed alle ore 24:00 il mio Giveaway termina: è durato dal 4 novembre ad oggi per festeggiare i DUE compleanni: il mio e del blog.
GRAZIE alle amiche che hanno aderito a questo mio primo Giveaway con un post dedicato all'occasione ma, anche a coloro che  non  hanno fatto in tempo a completarla.
Voglio anche ringraziare l'amica IOLE che si è lasciata coinvolgere dando la sua disponibilità a fare il  gadget omaggio da me scelto e ribadisco ..."personalizzato" ... e quindi non usabile da altri.

Ad ogni modo  lascio lo stesso il link e banner anche per finire questa giornata ed il lungo periodo in bellezza.



Vorrei aggiungere che OTTO anni di blog sono un bel risultato come tempo dedicato a un qualcosa creato dal nulla (avevo già 66 anni) solo come un idea di dialogo e condivisione con quanto io, nel mio piccolo, potevo trovare spaziando in vari settori e sperando di apportare un qualcosa che forse non tutti hanno il tempo di dedicare alla ricerca ed approfondimento. Le persone conosciute anche se virtuali sono state una sopresa e con molte di loro il feeling è andato oltre al semplice commento di ...come buono, come sei brava... ecc. ma un vero e proprio dialogo che spero possa continuare e che altre occasioni di dialogo possano avere un inizio:  IO e il mio blog siamo qui pronti a dare voce,  come anche solo per "ascoltare". Questa parola oggi è carente -  ma voglio sperare che è solo dovuto al tempo tiranno ... e NON che stare a sentire venga considerato - spero non sempre - come una perdita di tempo e quindi " nessuno ti sta più a sentire o ti ascolta ".

Lunedi comunicherò aggiugendo al post di cui link sopra i nomi dei tre estratti che comunque saranno avvisati sul loro blog.

GRAZIE E TUTTI.




Personale


« Desidero ringraziare la mia amica Annalena del blog "Acqua viva scorre" per quanto scrive di me e, per il "piatto" dedicatomi nonostante il poco tempo a sua disposizione,  usando ingredienti che aveva individuato nel corso del tempo della nostra freguentazione in piena sintonia con quanto da me gradito. La ringrazio sopra tutto per la grande stima e considerazione che ha di me (spero di meritarlo) e, lasciatemi dire, è un dono magnifico che mi conferma che forse sono sulla strada giusta. Ho sempre pensato che anche virtualmente può nascere una bella amicizia e quindi ho Ragione nell'avere sempre pensato che questa potrà maturare  e che  ne la distanza e ne il NON vis a vis  potrà mai bloccare. Grazie ancora Annalena »


NOTA
Forse non dovrei chiedere, ma se leggerete quanto Annalena scrive di me capirete la gioia per questo regalo ai miei 74 anni. Spero sia anche un occasione per scoprire uno splendido blog che solo la storia raccontata a presentazione della ricetta rende il tutto importante e ricercato. Non vuole essere famosa ma all'interno di un certo percorso è molto conosciuta.



08/12/17

Siti assieme con un clic.....

Girando per il web ma di questo ne ha fatto un suo post anche l'amico Pietro al suo BLOG che mi sembra doveroso citare, è purtroppo legato solo a chi usa CHROME ma, so che lo usano in tanti essendo molto potente e affidabile.
Parliamo di Link Klipper che se andiamo a vedere e non utilizziamo CHROME come browser  ci avverte che lo dovremmo prima scaricare/installare.



Serve sopra tutto per i forum o per chi fa delle ricerche approfondite e non dover memorizzare un link alla volta. 
Avvenuta l'installazione vedrete comparire un icona verde con una "K" e cliccando con il destro il menu contestuale che si presenta avra segnato le diverse opzioni e impostazioni per questa app.

Personalmente non uso Chrome sul pc fisso ma solamente sullo smart ove non faccio mai ricerche particolari preferisco schermi grandi.

So che comunque è molto utile e quindi condivido come informazione per l'utilità di chi ha bisogno di questo servizio e forse decide di provare Chrome.

Vi auguro una buona giornata.


NOTA Affluente
Un piccolo post molto corto perchè domani ci sarà un altro un pò più importante almeno per me.
Spero che non vi dispiaccia leggere .....poco e che magari sarà d'interesse per pochi ma non volevo non condividere almeno qualcosa come al solito al venerdi ma, essendo una novità ho ritenuto informarvi.
Grazie.

05/12/17

Moussaka di porri, salmone e patate

Questo piatto è stato anche preparato in estata in un momento di pazzia considerato il caldo e che avevo giurato di non accendere il forno.
Questa ricetta l'ho letta su Sale & Pepe rivista che mi piace un sacco ma per mancanza di alcuni "attrezzi" purtroppo è diventato più un pasticcio ma ugualmente molto buono. Gli ingredienti base ci sono come da ricetta poi ovviamente alcune variazioni considerando che non sempre tutti gli ingredienti sono graditi o si trovano. D'altra parte ci dovevo pure mettere la mia firma ... :D :D :D.
Avevo preparato il post nel periodo di pausa del blog mettendo anche alcune foto estive che mi sono sembrate troppo "calde" considerando il periodo attuale :D :D
So che la ricetta l'avevo fatta in luglio perchè postando su IG è come avere un diario personale. Quella volta dicevo " mamma mia che caldo" ora nella stessa postazione in mansarda dico "managgia che freddo" e con la stufetta ed un bel giaccone pile sono ancora gelata d'altra parte sotto tetto in estate si cuocementre  in inverno ci si conserva meglio di un frigorifero  :D :D 
Passiamo alla ricetta.


Ingredienti per 4 persone

1 grosso porro
3 acciughe sott'olio
250 g di salmone affumica (previsto 400 g di filetto salmone fresco)
3 piccoli lime (oppure 2 limoni)
400 g di patate lessate
1 bicchiere di vino bianco secco
1 dl di latte
olio evo - sale - pepe

Sono necessari inoltre se volete riesca bene come forma/presentazione di 4 coppapasta  alti da 8 cm  di diametro o più bassi da 10 cm. diametro. Non ho potuto utilizzarli perchè mi ero scordata di averli prestati.  La bontà non era in discussione solo la presentazione era più come un pasticcio/lasagna di porro. :D


Preparazione
Staccare 6  foglie esterne del porro e fate attenzione di non romperle e sbollentatole dopo averele lavate in acqua bollente per 3-5 minuti. Scolatele e mettetele ad asciugare su un canovaccio.
Tagliate a dadidini il salmone affumicato e/o quello fresco.

Se fresco, salatelo e lasciatelo per 15 minuti a marinare dopodichè dovrà essere sciacquato ed asciugato. Se affumicato saltate questo punto

Sia per il fresco che l'affumicato conditeli con una bella macinata di pepe e la scorza grattugiata del limone facendo attenzione a non  prendere la parte bianca.
Dopo aver lessate le patate, schiacciatele con il passapatate e aggiungete il latte caldo deve essere una crema. Sciogliete le acciughe con una casseruola con un pò di olio ed incorporate la crema di patate.
Affettate il cuore del porro e fatelo saltare in padella con 2 cucchiai di olio, sale e aggiungete il vino bianco lasciandolo evaporare.

A questo punto dovete prepare il tutto per passarlo in forno e vi passo le due alternative:

- con il coppasta
Ungete i bordi con l'olio i quattro anelli e appoggiateli su una teglia per forno rivestita di carta da forno. Fate aderire bene le foglie di porro - ve ne serviranno 4 - che avete fatto asciugare e divideteli per 4 facendoli aderire all'interno bene e procedete a:

- riempire per 1/3 con la crema di patate
- aggiungere uno strato di porri saltati
- aggiungere il salmone
- aggiungere ancora porri
- finire con la crema di patate
- guarnire con fettine sottili di limone
- una macinata di pepe
- un filod'olio

Vi metto qui l'immagine scanarizzata presa dalla pagina ricetta di Sale & Pepe per farvi vedere come viene dopo cotto negli anelli e poi tagliato per l'impiattamento e più sotto trovate invece la mia...versione :( :( 




- in 2 vaschette di alluminio come ho fatto io - ogni vaschetta 2 porzioni
Ungete il fondo della vaschetta e dividete le foglie di porro e fateli aderire da bordo a bordo passando per il  fondo.
Procedete alternando il ripieno come indicato per gli anelli.
Coprite con le restanti 2 foglie di porro, salate e pepate e aggiungete un filo d'olio.

Entrambe le due versioni devono andare in forno a 180° se statico, a 170° se ventilato per 30 minuti se negli anelli e di 40-45 minuti con le vaschette.

Queste invece sono le immagini della mia versione cotta nelle due vaschette e



 



Come potrete osservare io non ho messo le fettine di limone ma ho aggiunto abbondante formaggio grattugiato ed un pò di pane grattugiato per fare la crosticina e quindi aumentare la parvenza di pasticcio :D e poi nell'impiattamento purtroppo il tutto si è...spanto :( :( perchè non essendoci attorno per contenere il porro, la crema di patate è rimasta molto morbida. Tutta per l'effetto ottico assulatamente non a scapito della bontà :D :D



Buon appetito.


NOTA Affluente

Volevo indicare le variante come nota ma poi ho pensato che era meglio scrivere man mano nel procedimento per una maggior facilità di seguire per chi volesse provare il piatto.

03/12/17

Intermezzo Domenicale !!! ......Guggenheim Museum a Bilbao (Spagna) di Frank O. Gehry

Le opere presenti in questo museo sono tutte degne di nota ma come in tutte le cose artistiche ci sono dei distinguo personali nel senso che non sempre tutte piacciono. Personalmente quelle che mi hanno colpita di più sono The Matter of Time, FOG Sculpture di cui vi ho parlato ampiamente nelle due domeniche passate.
Soffermiamoci prima al Museo e poi vi dirò di quelle presenti, qual'è la scultura che pur avendomi impressionata non ho voluto parlarne.  Il Guggenheim Museum Bilbao di arte contemporanea è stato progettato per conto della Fondazione Solomon R. Guggenheim dall'archichetto canadese Frank O. Gehry. E' stato inaugurato nel 1997 nel contesto di rivitalizzare la città di Bilbao - Paesi Baschi e della provincia di Vizcaya - Biscaglia intrapresa proprio dall'amministrazione pubblica dei Paesi Baschi.
Infatti sin dal'apertura del Museo la zona ha avuto un notevole richiamo turistico con visitatori perovenienti da tutto il mondo ed il Museo è cosi diventato il simbolo della  Città di Bilbao.

Le esposizioni cambiano continuamente e sono perlopiù create nel XX secolo e quindi opere pittoriche ecc. sono in piccolissima parte rispetto alle grandi sculture. E ' molto interessante leggere le critiche, le esposizioni  nel corso del tempo ecc. alla pagina di WIKI  da cui ho tratto alcune immagini di altre ..grandi.... opere e ho lasciato i link sotto diretti se volete ancora curiosare.Ovviamente non ci sono solo questi ma mostrarli tutti il post sarebbe troppo lungo già così lo è.......


Il Guggenheim Museum Bilbao, a lato della ría de Bilbao, nel centro di Bilbao

 Jeff Koons Puppy

 Museo Guggenheim visto dal centro urbano di Bilbao.

Sembra un ragno....lo è


La "scultura" che mi mi ha colpita ma in senso negativo che si chiama "Head On". L'autore nel 2014 ricostruisce 99 lupi che corrono ma, sono lupi veri imbalsamati e sinceramente al di là del significato che l'artista  Cai Guo-Qiang ha voluto dare,  a me fa impressione già come immagine e vederla  al museo....... vi metto l'immagine che secondo me è meno ...


ed è stata tratta presa dal sito "Lo Sbuffo" che parla di qiest'opera, che bisogna capire... e quindi vi invito di andare a leggere perchè forse IO non l'ho capita.
Su un altro sito "Il TirrenoGelocal"  scrive e riporto un piccolo pezzo 
.....L’autore ricostruisce 99 lupi che corrono, saltano e poi vanno a sbattere contro un muro di vetro. L’opera, nata a Berlino, si riferiva alla caduta del muro e alla presenza di altri altrettanto pericolosi: culturali, etnici ".....

(ho aggiunto questa immagine perchè secondo me le altre incluso il ragno no sono per niente terribili come questa, almeno per me )

Vi invito a leggere il resto anche qui e torno a dire, forse voi comprenderete ma non mi sono sentita di mettere altre immagini qui che potrete vedere, se volete alla pagina suindicata con link diretto.

Non ho la minima idea di quando queste opere sono state portate al Museo, ne se sono ancora presenti, ecc.  Sul sito  Settemuse.it  ci sono altre meravigliose immagini di opere come questa che segue e che rappresenta l'esterno del museo. Un laghetto artificiale e una fontana "Fontana di fuoco e nebbia" dove gioca la nebbia di cui vi ho parlato FOG Sculpture abbinato a fantasmagoriche fiamme colorate miste a spruzzi d'acqua, è  opera del 1962. 



Vi metto qui anche dei video molto belli con il link diretto a YouTube nel caso che il filmato sparisca :)




Il video qui sotto mostra tutta la costruzione dell'architetto canadese



Molto ancora sarebbe da dire di questo Museo ma, sarebbe troppo lungo qui e poi ritengo che chi è curioso andare a vedere attraverso i LINK diretti lasciati troverà una lettura veramente interessante almeno io la penso cosi (poi in inverno con il freddino plaid, fuoco e tazza di tè curiosare diventa secondo me piacevole).


Con questo post concludo il Museo Guggenheim di Bilbao. Ci sono altri Musei della stessa Fondazione nel mondo prima o dopo andrò a curiosare anche in quelli.

Buon domenica a tutti.





NOTA Affluente

Questo è il link del primo post " The Matter of Time " 
e questo è il secondo " FOG Scuplture " 
nel caso che vi siano sfuggiti e che avete piacere di leggere. 
Grazie di cuore.




PS.
Questa volta nessun promemoria al mio Giveaway penso che ormai sia diventato obsoleto.
Al caso questo è il link

01/12/17

Pasta - farfalle con prosciutto e scalogni caramellati

Siamo sempre ancora in settembre ed io sono indietro nel preparare i post per la condivisione e chissà quando saranno come si dice "online".
Non fa niente in fondo io non sono una "Food" anche se cucinare mi piace quando posso "pasticciare" cioè andare alla ricerca di piatti particolari con abbinamenti forse alle volte azzardati. Un amico che è uno chef dice che "cucinare è per gli amici" per se stessi e solo "mangiare". Ha ragione perchè per me stessa apro il frigo e prendo quello che trovo non ha importanza cosa, ma cucinare per me e mio maritino e per qualche amico è tutt'altra cosa.  E' come diciamo a Trieste "non è la solita boba scaldada.." che significa non è la solita minestra..riscaldata :) :)
Questo piatto è nato da un ricordo di un abbinamento con lo scalogno che a casa mia non mancano mai. Non è che ricordavo tanto ma...ci sono riuscita ed è stato molto apprezzato nonchè..divorato.
Ingredienti per 4 persone

300 g di pasta - io farfalle
200 g di prosciutto cotto - io affumicato alle erbe in una sola fetta
6 scalogni medi - io 10 perchè erano piccoli
1 bicchierino di Brandy
burro - sale - pepe
1 cucchiaino di zucchero - io di canna
1 rametto di rosmarino





Procedimento

Tagliare a spicchi lo scalogno dopo averlo sbucciato e farli rosolare per 5-10 minuti in un tegame con una noce di burro. Unire poi il Brandy lasciando evaporare, aggiungete lo zucchero, coprite di acqua salate e pepate e cuocete per 15 minuti a fuoco dolce finchè non saranno teneri e glassate.
Tagliate il prosciutto a dadini/cubetti e fatelo rosolare in una padella dai bordi alti  assieme al rametto di rosmarino che poi leverete, pepate.  
Cuocete la pasta in abbondande acqua salata e trasferitela nella padella con il prosciutto e fatela saltare aggiunge se il caso una noce piccola di burro. Poi completate con gli scalogni ed una macinata di pepe a piacere e mescolate.
Servite subito.

Buon appetito.



NOTA Affluente
  • Potete utilizzare anche il prosciutto cotto a dadini in confezioni da 80 a 100 g. Come pure dadini di salamino oppure di una fetta sola di prosciutto alle erbe come il mio o anche affumicato che si trova anche nelle gastronomie.
  • Lo scalogno è il più adatto per questo tipo di preparazione non essendo di sapore molto forte. Potete se vi piace aumentare il quantitativo di scalogno ma allora dovrete anche aumentare il prosciutto.
  • Al posto del Brandy potete utilizzare il Marsala dolce in questo caso NON dovete mettere lo zucchero. Anche il Bourbon è adatto avendo un sapore abbastanza deciso.

PS.
Siccome ormai siamo già in dicembre e le giornate corrono, vorrei ricordare considerando il poco tempo delle amiche, che quelle che gentilmente hanno detto di aderire ma non sono riuscite nel loro intento, che presto saremo al 9 dicembre termine per il mio giochino al Link Party dei due compleanni.  Io spero che ce la possano fare semprechè abbiano ancora la voglia di dededicarmi un qualcosa a loro piacere.  Nessun obbligo ovviamente ma leggervi sarà un regalo indimenticabile e questo è il  LINK - diretto.  Grazie anticipate.

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole