CHI SONO....qualcosa di me


Dicevo allora di me ...

" Questo blog è nato il 9/12/2009 per curiosità e per mettere alla prova le mie cognizioni acquisite nel corso del tempo. Scrivere mi è sempre piaciuto e poter condividere i miei interessi sarà un piacere. Cucina (pasticciare), cucito, ricamo, pittura su tela e stoffa sono i miei hobby. Sono una Nonna, curiosa... Nipote dice... sei forte!! e figlia è orgogliosa di dire alle amiche..la mamma è su facebook ed ora anche blogger: che soddisfazione per me !!!!!! Ciaoo"


Cosa è cambiato dall'anno di nascita del mio blog ????
Moltissimo ed allo stesso tempo nulla.

Sono sempre la stessa anche se gli anni sono passati ed ora mi ritrovo a quota 73 quasi 74  ma lasciatemi dire "io non li sento....ancora". Nonostante le battoste come a 58 anni un piccolo infarto troppo presto come donna, l'ho superato alla grande. Le due cateratte non fanno testo anzi ora vedo super bene sopra tutto lontano (non ho miopia) e la presbiopia (non si vede da vicino) è rimasta molto contenuta da anni.
Per il resto non mi posso lamentare.

Facciamo un piccolo "ricordo".....
- sono nata nel 1943 negli ultimi anni della seconda guerra e sono cresciuta negli anni del dopoguerra che allegro non era anzi, la povertà, la fame, ecc. erano una continua battaglia per sopravvivere e per mettere assieme il pranzo con la cena o decidere quale pasto consumare: meglio alla sera altrimenti non si riusciva a dormire.
- il riscaldamento centrale non esisteva anzi non ci si riscaldava quasi per niente salvo chi aveva la possibilità di avere una cucina a legni ed i soldi per acquistarli che davano la possibilità mentre si cucinava di avere almeno un ambiente molto caldo
- i letti erano freddi e si usavano le lenzuola di flanella (non quella fine di oggi) ruvida ma calda ed il letto alla sera veniva riscaldato con i ferri da stiro che non erano elettrici ma riscaldati sulla stufa  o sul gas e avvolti in una coperta per non scottarsi e con questa ci si riscaldava a letto
- altro riscaldamento era quello con le bottiglie di terracotta sempre avvolte che facevano da scaldino
- la TV non esisteva ancora in Italia e quand'era arrivata erano pochi quelli che la potevano acquistarla e la si andava a vedere nei BAR e con un caffè o bicchiere di latte si passavano due ore a vedere le trasmissioni più conosciute di allora come "Lascia o Radoppia" e il "Musichiere". Ci si portava alle volte da casa anche la sedia perchè datp il numero di persone presenti non sempre il BAR ne aveva tante.
- frigoriferi si nel sogno, si acquistava il "ghiaccio" a peso e si portava a casa mettendolo in dei contenitori a tenuta e vicino la margarina (burro troppo caro) ed altri alimenti oltre che qualche bibita in estate. Il ghiaccio durava poco purtroppo ed allora la margarina o burro veniva conservata in recipienti pieni di acqua fresca che veniva cambiata più volte
- telefono come lo vediano oggi a quei tempi il solo pensarlo era fantascienza. Per telefonare si doveva andare negli uffici preposti per chiedere,  dando il numero,  il collegamento in Italia e all'estero attendendo anche ore. Poi per telefonare nella propria città venivano messi,  non subito,  le cabine telefoniche e bisognava fornirsi di gettoni per poter telefonare sempre solo  in città. Poi i gettoni sono stati sostutuito dalle monete "lira" corrente e poi molto più tardi con le schede telefoniche ed ora trovare queste cabine in città è come trovare un "tesoro" dimenticato nel tempo.
- alcuni che potevano permetterselo avevano il telefono a casa e se qualcuno doveva telefonare il proprietario diceva di si però contro pagamento della telefonata, gratis non lo faceva nessuno troppo costoso

Oggi i nostri nipoti se raccontiamo come erano le cose una volta ci guardano pensando che siamo matti... è impossibile per loro credere che siamo vissuti senza cellulari, tv o quant'altro nel campo attuale della tecnologia moderna che è sempre più accelerata verso le novità. Fatto ieri domani è già "obsoleto" cioè superato ed è il consumismo che detta legge che regola un mercato sempre più dispendioso in tutti i sensi. Noi, dico io e quelli che oggi hanno 50 anni sanno come arrangiarsi in un domani per sopperire a qualsiasi circostanza a divenire ma, purtroppo, i giovani di oggi senza la tecnologia o simili credo,  e mi dispiace,  perchè ho un nipote di 18 anni, la vedo dura con la fame e altre difficoltà alla porta senza sapere come fare. L'arte di arrangiarsi è un arte che si acquisisce con la necessità ma non si impara da un giorno all'altro e purtroppo i giovani non hanno alcun interesse di imparare perchè tutto è dovuto e subito.
Non so se questo che ho scritto si possa definire un "about me" ma è questo quello che sentivo di scrivere.
Aggiungo, sono di sangue ungherese-tedesco-austriaco-italiano, sono bilingue tedesco-italiano , parlo anche inglese e francese e sono un perito agroalimentare e nel settore del caffè.
Ho sempre fatto sport prevalenza nuoto, anche il sub sia con bombole che in apnea (proprio respiro), ho fatto anche gare di nuoto per la società ove lavoravo.
Ancora oggi pratico il nuoto in piscina in inverno due volte alla settimana per un totale di 2 km ed in estate in mare per uno stesso chilometraggio ma con un tempo maggiore perchè è più bello stare in mare che nell'acqua di piscina piena di cloro ed anche più pesante della salata.

Penso di avere detto tutto quello che mi andava di raccontare, se qualcuno leggerà ne sarò felice come anche per il commento che vorrà lasciare.

Mi trovate su Facebook, Twitter, Instagram - basta che andate a vedere il mio blog i link  ci stanno tutti.
Concludendo, mi interesso di informatica, dipingo su tela e stoffa  (per la stoffa ho fatto la scuola), mi piace ricamare a schema libero non su tele prestampate e mi piace anche il cucito, ovviamente facendo corsi di Taglio e Cucito.

Auguro buona giornata e grazie a tutti quelli che mi leggeranno e vorranno lasciarmi un loro piccolo commento.

Edvige

2 commenti

  1. Sei una forza della natura ... riconosco molte cose di quello che hai scritto, perchè me le ha sempre raccontate mia mamma, che è del '37. Tu sei una persona dinamica, curiosa e questo non ti farà invecchiare mai, nonostante il tempo che passa. Mi ha fatto piacere conoscere qualcosa in più di te. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tantissimo Terry, sai raccontare queste cose a giovani come te che le hanno sentite è una cosa ma se, sarà difficile, lo legge un 20enne penso che lui si chieda..ma è una matta o viene dalla luna ? :D :D :D
      E' un piacere anche per me l'averti conosciuta, chiedo scusa se alle volte latillo sul tuo blog ma non è per pigrizia o altro ma solo per il tempo che nonostante dicano "in pensione non si fa nulla" non è vero io ho bisogno dell'allungamento ore di giornata. Un abbraccio forte ciaooo.

      Elimina

Memento SolonicodiEdvigeDesign byIole